CIFA Sicilia, Virdi chiede incontro all'assessore Caruso per Piano Garanzia Giovani

Secondo le Linee Guida regionali in recepimento dell'accordo della Conferenza Stato-Regioni dello scorso Luglio 2013, le aziende interessate non devono però aver effettuato licenziamenti per giustificato motivo oggettivo nei 12 mesi precedenti e non devono aver fruito di Cassa Integrazione anche in deroga per unità produttive equivalenti a quelle del tirocinio.

"Tale restrizione  - dichiara il presidente di Cifa Sicilia, Fabio Virdi - potrebbe vanificare i risultati attesi, visto che le aziende che hanno fatto ricorso agli strumenti di integrazione salariale o che sono state costrette ad effettuare dei licenziamenti, a causa della crisi economica, sono numerosissime". 

Sulla base di tali valutazioni e considerando che l’economia italiana sta vivendo una fase di ripresa, la CIFA, Confederazione Italiana delle Federazioni Autonome, pur condividendo i parametri dell’accordo Stato – Regioni, ha richiesto un incontro immediato sul tema all'Assessore Regionale al Lavoro della Regione Sicilia, Bruno Caruso. "L’obiettivo  - precisa Virdi - è presentare una proposta concreta che consideri la possibilità di derogare in parte a quanto previsto dal Piano Garanzia, riducendo il suddetto periodo di assenza per l’azienda di licenziamenti e utilizzo di cassa integrazione, da 12 a 3 mesi, così da agevolare imprese e lavoratori".

Cifa Italia Logo