PARTE LA "COMUNICAZIONE UNICA" PER LE IMPRESE. DPCM 06/05/2009

certificata recandosi negli appositi uffici pubblici che verranno ritenuti idonei all'apposito rilascio. Secondo l’art. 3 del medesimo decreto, una volta assegnato al cittadino richiedente il relativo indirizzo di PEC (Posta Elettronica Certificato), esso sarà considerato valido ad ogni effetto giuridico ai fini dei rapporti con le pubbliche amministrazioni; in particolare, si intenderà come "esplicitamente accettata" dal cittadino munito di PEC ogni trasmissione, operata dalle pubbliche amministrazioni con il medesimo strumento, di atti e provvedimenti che lo riguardano. Con le nuove regole il Registro delle imprese rilascia una ricevuta, che permette l'immediato avvio dell'attività imprenditoriale, e dà notizia alle altre Amministrazioni competenti dell'avvenuta presentazione della comunicazione unica.

DPCM 06/05/2009
Cifa Italia Logo