COLLEGATO LAVORO FINANZIARIA: APPROVATO DAL SENATO IL DDL 1167-B. Scarica il testo integrale

di occupazione femminile, nonché misure contro il lavoro sommerso e disposizioni in tema di lavoro pubblico e di controversie di lavoro” . 

Il ”collegato lavoro” apporta molte novità in ambito del mondo del lavoro. Di seguite quelle più rilevanti:

-Lavoro nero: la nuova misura della sanzione amministrativa torna ad essere prevista solo in caso di rapporto di lavoro subordinato. In caso di impiego di lavoratori subordinati in nero si applica una sanzione amministrativa che va da 1.500 a 12.000 euro per ciascun lavoratore irregolare, maggiorata di 150 euro per ciascuna giornata di lavoro effettivo. L’importo della sanzione diminuisce ad 1.000 a 8.000 euro per ciascun lavoratore irregolare, maggiorato di euro 30 per ciascuna giornata di lavoro irregolare, nel caso in cui il lavoratore venga regolarmente impiegato successivamente dallo stesso datore. Per quanto riguarda le sanzioni civili connesse all’evasione dei contributi e dei premi riferiti a ciascun lavoratore irregolare di cui ai periodi precedenti è aumentato del 50%.

-Conciliazione nelle controversie individuali di lavoro: non più obbligatorio il tentativo.
-Impugnazione del licenziamento: perde di efficacia se il ricorso non è depositato in tribunale o non è comunicata alla controparte la richiesta di tentativo di conciliazione o arbitrato entro 180 giorni.
-Certificazione del contratto di lavoro: assume valenza anche in giudizio. Nella qualificazione del contratto di lavoro e nell’interpretazione delle relative clausole, il giudice non può discostarsi dalle valutazioni delle parti, espresse in sede di certificazione dei contratti di lavoro, salvo i seguenti casi: erronea qualificazione del contratto, vizi del consenso, difformità tra il programma negoziale certificato e la sua successiva attuazione.
-Ispezioni: deve essere rilasciato il verbale di primo accesso con contenuti obbligatori per le ispezioni che durano più di un giorno.
-Permessi: diverse modalità di fruizione dei tre giorni di permesso per l'assistenza di familiari disabil gravi.
-Aspettativa: i dipendenti pubblici possono chiederla per un massimo di dodici mesi, non retribuita, anche per l'avvio di attività imprenditoriali o professionali.

La disciplina riguardante, invece, congedi, ammortizzatori sociali servizi per l'impiego, pensionamente anticipato per chi svolge attività usuranti viene delegata al Governo.

Scarica il Disegno di legge Senato della Repubblica n. 1167-B)
Cifa Italia Logo