seguici telegram1


Informare, cercando di diffondere consapevolezza sui rischi connessi al sollevemento/spostamento dei carichi, promuovendo soluzioni che permettano di ridurli o eliminarli. È questo l’intento dell’iniziativa europea "Alleggerisci il carico", campagna di comunicazione e di ispezione sulla movimentazione manuale dei carichi promossa dal Comitato degli Alti Responsabili dell’Ispettorato del Lavoro ("CARIL" - dizione italiana dell’acronimo inglese SLIC - Senior Labour Inspectors Committee). La campagna focalizza l’attenzione su un settore ad alto rischio, quello delle costruzioni, dove la frequenza di operazioni di movimentazione manuale dei carichi è molto elevata. A livello sanitario, il perseverare in certe abitudini sbagliate nel corso delle attività lavorative, può portare a sviluppare patologie nell’apparato muscolo-scheletrico.
Un problema europeo
 
I disturbi alla zona lombare riguardano una discreta percentuale dei lavoratori europei: Il 22% dei lavoratori dichiara infatti di soffrire di mal di schiena mentre il 22% accusa disturbi muscolari. Nei nuovi Stati membri la percentuale risulta ancora più alta: rispettivamente 39% e 36%. Un dato ancora più significativo, per comprendere l’incidenza delle nel mondo professionale europeo, è quello relativo ai pre-pensionamenti: ben la metà di questi è causata dall’insorgere e dall’aggravarsi delle patologie muscolo-scheletriche. Sul fronte dell’idoneità, i disturbi incidono per il 15% dei casi totali. Inoltre tali malesseri sono una delle principali cause di assenza dal lavoro in Europa. Sono, perciò, non solo causa di sofferenza, inidoneità al lavoro e perdita di reddito per i lavoratori, ma anche di alti costi per i datori di lavoro e per l’economia nazionale. (Governo.it)