foto epaAgrigento 18/11/2016 – Si è tenuto all’Hotel Tre Torri – Villaggio Mosè Agrigento un convegno sui temi della Sicurezza e Salute sul lavoro, focalizzato in particolare sui modelli organizzativi posti dal D.lgs 231/2001.

Il seminario, promosso da Epar Regione Sicilia Ente Paritetico di Cifa e Confsal, con il contributo di Fonarcom, e patrocinato dal Consiglio Provinciale dell’Ordine di Agrigento e dall’Associazione Nazionale Consulenti del Lavoro di Agrigento, è stata l’occasione per un approfondimento sulla responsabilità amministrativa delle imprese introdotta dalla normativa e sui modelli organizzativi e gestionali idonei a prevenire i reati contemplati dal D.lgs. 231/01.

Per l'Ente Bilaterale Epar è intervenuto il Dott. Salvatore Vigorini, che ha tenuto a sottolineare l'importanza di momenti di confronto e approfondimento su tematiche centrali per la crescita della cultura d'impresa delle nostre aziende e ha espresso soddisfazione per la partecipazione del territorio all'evento.

Federcoordinatori, Convegno sulla Sicurezza: Accordi Stato Regioni. Attori e RuoliLa sicurezza sui luoghi di lavoro è il tema del Seminario “Laformazione: attori e ruoli” che si è tenuto a Roma il 19 aprile scorso, grazie a Federcoordinatori, associazione consociata della Confederazione Italiana Federazioni Autonome (CIFA), al Fondo FonARCom e ad E.bi.na.s.pri – Ente Bilaterale Nazionale del Settore Privato. L’iniziativa ha inteso fare il punto della situazione dopo i recenti accordi della Conferenza Stato Regioni (21 dicembre 2011) in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Continua a leggere...

La Direzione generale per l’Attività Ispettiva, con circolare n. 33/2009, fornisce chiarimenti in ordine alla corretta applicazione del “nuovo” art. 14 del D.Lgs. n. 81/2008 (modificato dal recente D.Lgs. n. 106/2009), in tema di sospensione dell’attività imprenditoriale. La circolare rappresenta l’unico documento cui riferirsi per la corretta applicazione del potere di sospensione, giacché sono

Continua a leggere...

La formazione: attori e ruoli. Bilateralità a confronto sulla sicurezza Si terrà il 19 Aprile p.v. a Roma, a cura di Federcoordinatori, Associazione consociata CIFA, un’interessante momento di confronto sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro, alla luce dei recenti accordi della Conferenza Stato Regioni.
L’iniziativa che prevede la partecipazione del Fondo FonARCom e di E.bi.na.s.pri – Ente Bilaterale Nazionale del Settore Privato, è gratuita, fino ad esaurimento posti, ed è aperta a tutti gli operatori del settore.

Continua a leggere...

874.940 infortuni e 1.120 morti nel 2008. Sono i numeri delle tragedie che quotidianamente affliggono lavoratori e famiglie nel nostro Paese. Tuttavia, pur nella drammaticità dei numeri, il bilancio infortunistico 2008, su scala nazionale, valutato in termini puramente statistici, si può senz’altro definire positivo: una diminuzione degli infortuni del 4,1% rispetto al 2007 e di oltre il 7% per i casi mortali che, per la prima volta dal dopoguerra, scendono sotto la soglia delle 1.200 unità/anno.

Continua a leggere...

Interpelli salute e sicurezza sul lavoro: istituita apposita Commissione per rispondere ai quesiti
Istituita la Commissione per gli interpelli in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro con il Decreto Direttoriale del 28 settembre 2011.
A tal proposito è stato attivato l’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. come unico strumento tramite cui potranno essere inoltrati i quesiti alla Commissione prevista dall’art. 12, comma 2, del Decreto Legislativo n. 8 del 9 aprile 2008 (Testo Unico in materia di salute e sicurezza nel lavoro). Gli interpelli verranno pubblicati nella

Continua a leggere...

La Regione Toscana approva il “Piano straordinario della Formazione per la Sicurezza” con il quale intende promuovere il raggiungimento dei seguenti obiettivi:
- definire un quadro complessivo ed unitario degli interventi attuati, in materia di formazione sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
- programmare azioni e prevedere standard formativi che costituiscano la base per i successivi interventi di formazione che la Regione attuerà in materia di sicurezza;

Continua a leggere...

Chiunque operi nel settore della ristorazione deve assicurare la corretta informazione ai consumatori sull'aggiunta di additivi  e  di miscele  di  additivi  nelle  preparazioni  alimentari  effettuate, nonché sull’eventuale presenza di allergeni.  Tali informazioni  devono essere rese immediatamente disponibili a richiesta dell'Autorità sanitaria.

Continua a leggere...

Regione Emilia Romagna: incentivi economici per la promozione di ulteriori livelli di intervento e salvaguardia in ambito di salute e sicurezza dei lavoratori nei cantieri edili e di ingegneria civile, mobili o temporanei  ed in regime pubblico o privato, secondo quanto previsto dalla normativa statale. Il bando ha quindi lo scopo di promulgare un modello di responsabilità sociale diffusa garantendo un maggior livello di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro nel campo edile. All'assegnazione degli incentivi economici possono partecipare

Continua a leggere...