unnamedRoma, 29/12/2016 (Adnkronos/Labitalia) - ''Al nuovo esecutivo guidato da Gentiloni dobbiamo riconoscere un credito di coerenza dal momento che l'intenzione di proseguire l'agenda Renzi traspare dalla conferma di quasi tutti i componenti del governo, alcuni dei quali hanno avuto il merito di essersi impegnati con successo, ad esempio nel processo di riforma del mercato del lavoro''. Lo dichiara Andrea Cafà, presidente della confederazione Cifa, associazione datoriale che raggruppa 250mila tra micro, piccole e medie imprese.

 

''E' nostro dovere e ne siamo ben lieti -sottolinea- proseguire il dialogo con i rappresentanti delle istituzioni che possano garantire la continuità del rafforzamento del sistema duale e di formazione in alternanza, come è stato fatto fin qui ed egregiamente dal sottosegretario al Lavoro Luigi Bobba".

"La riforma del mercato del lavoro -sottolinea Andrea Cafà- ha bisogno, comunque, di ulteriore  impegno e confronto con tutte le componenti sociali e istituzionali del paese. La necessità di politiche attive per il lavoro efficaci non è un tema politico da strumentalizzare, ma un'esigenza reale dei lavoratori e delle imprese''.

(Lab/Adnkronos)