Avviso pubblico 02/2011: attività di formazione continua, piani formativi studi professionali e CED
Il Consiglio di Amministrazione del Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nei settori economici del terziario, dell’artigianato e piccole e medie imprese, denominato Fon.Ar.Com.,  nel corso della riunione del 07/04/2011, ha deliberato l’approvazione dell’Avviso 02/2011 avente ad oggetto il finanziamento di attività di formazione continua la cui dotazione economica ammonta complessivamente ad € 450.000,00 (quattrocentocinquantamila/00)  accessibili - previo consenso delle Parti Sociali costituenti il Fondo -, con modalità “a sportello” sino ad esaurimento risorse e, comunque, non oltre la data del 31/12/2011, mediante presentazione di richiesta/e di contributo soggetta/e a procedura selettiva, il cui valore massimo è fissato in € 4.500,00 (quattromilacinquecento/00).
Sono soggetti beneficiari degli interventi finanziati con il presente Avviso, esclusivamente, gli Studi Professionali ed i Centri Elaborazione Dati aderenti al Fondo alla data di presentazione del Piano formativo alle Parti Sociali per la condivisione dello stesso e che si impegnino al mantenimento dell’adesione fino alla data di approvazione del rendiconto finale, pena la revoca del contributo.
Sono destinatari delle attività previste nei Piani formativi i lavoratori/lavoratrici dipendenti per i quali i datori di lavoro sono tenuti a versare il contributo di cui all’art. 25 della legge n. 845/1978 nonché i lavoratori a rischio di perdita del posto di lavoro così come individuati nel testo integrale dell’Avviso.
Il formulario ed i relativi allegati, dopo l’eventuale condivisione delle Parti Sociali, devono essere trasmessi in busta chiusa, presso la sede di Fonarcom, Via Borghi 7 21013 Gallarate.  Il testo integrale dell’Avviso, il Dispositivo Attuativo, il Manuale di Gestione ed i format da utilizzare per la proposta di piano sono disponibili sul sito internet www.fonarcom.it.
L’ Avviso sarà pubblicato, per estratto, sulla Gazzetta Ufficiale n. 45 del 15 aprile 2011 ed avrà vigenza da tale data.
Il Direttore Generale Claudio Trovato