Anche i notai potranno utilizzare la firma digitale. Lo prevede lo schema di Decreto legislativo approvato dal Consiglio dei ministri su proposta del ministro della Giustizia, Angelino Alfano, che dà attuazione alla delega conferita al Governo dalla legge n.69 del 2009. Il provvedimento, si legge nella nota diffusa da palazzo Chigi, introduce disposizioni di dettaglio che consentano ai notai, coerentemente con quanto previsto dal Codice dell'amministrazione digitale, di redigere atti pubblici in formato elettronico, nonché di sottoscrivere gli stessi atti e le scritture private utilizzando la firma digitale. Il testo verrà trasmesso alle Commissioni parlamentari per il parere.

Scarica il testo integrale del decreto