L’attenzione dei cittadini e dei governi in tutto il mondo converge, oggi, su un tema che è al cuore del dibattito scientifico, politico e mediatico: come perseguire obiettivi duraturi di sviluppo e benessere per tutti coniugandoli con la sostenibilità ambientale? In questa prospettiva il Comune di Roma ha deciso di offrire il proprio contributo, dando vita ad un’occasione speciale per promuovere la sensibilità ambientale a tutti i livelli coniugandola alla necessaria riflessione scientifica. Nasce così il “Festival Internazionale dell’Ambiente”, un insieme di incontri ed eventi di respiro internazionale, che variano dai dibattiti scientifico-culturali a momenti di informazione ed entertainment rivolti al grande pubblico. L’iniziativa, in programma dal 25 al 28 settembre 2009, si pone l’obiettivo di far scendere in campo molti soggetti: dalle associazioni di categoria, alle associazioni ambientaliste, dai municipi ai cittadini. Il Festival Internazionale dell’Ambiente, proprio grazie al coinvolgimento attivo di tutti questi soggetti, delle loro risorse e capacità progettuali, si propone di individuare nuove prospettive che garantiscano un futuro più sicuro e sostenibile per tutti.

Mission e Obiettivi 
Promuovere la Sostenibilità.
Sostenibilità è un termine ormai entrato di diritto nel nostro vocabolario quotidiano, sia per le sue implicazioni economico-scientifiche, ma anche per la sua valenza socio-culturale, nel senso di uno strumento fondamentale per assicurare un futuro sempre più vivibile alle nostre città. Oggi più che mai la sostenibilità deve essere intesa come un rapporto di forte interdipendenza tra uomo e ambiente. Promuovere la sostenibilità significa, dunque, rivolgersi ad un pubblico sempre più ampio che va ben oltre quello rappresentato dalla sola comunità scientifica.
Sensibilizzare il Pubblico.
In questo senso il Festival Internazionale dell’Ambiente di Roma è stato pensato con il fine di sensibilizzare i cittadini sulla loro possibilità e capacità di esercitare un ruolo attivo, che si traduce in semplici gesti e comportamenti quotidiani e concreti: rispetto del decoro urbano, corretta gestione dei rifiuti, utilizzo di mezzi di trasporto alternativi, risparmio energetico.

I Contenuti 
Il cartellone del Festival è ricco di appuntamenti: incontri di taglio scientifico, eventi di taglio divulgativo e momenti di edutainment coinvolgeranno cittadini ed addetti ai lavori nella ricerca di soluzioni, risorse e capacità progettuali per un futuro più sicuro e vivibile. Diversi incontri e momenti di dibattito verteranno su tematiche legate all’ambiente, quali l'alimentazione, la gestione dei rifiuti, la mobilità sostenibile, l' energia, la tutela degli animali, il clima. Esperti di livello internazionale sono stati chiamati a confrontarsi con i rappresentanti delle amministrazioni pubbliche su questi temi, per favorire il diffondersi di una coscienza ambientale, davanti ad un pubblico che, ci auguriamo, non sia composto solo da addetti ai lavori. Oltre a questo, spettacoli, concerti e serate a tema animeranno la città per tutta la durata del festival. Per concludere, il grande evento finale: lo spettacolo Nat Geo Session, con la performance di Claudio Coccoluto, vuole chiamare a raccolta il mondo dei giovani che vive a pieno la città, per un ambiente migliore e una Roma più pulita.

Il Pubblico 
Proprio grazie al numero e alla varia tipologia degli appuntamenti in programma, il Festival si rivolge a pubblici diversi: dagli addetti ai lavori ed esperti in tema di sostenibilità ai cittadini di tutte le età, al mondo dell’università e della ricerca, alle imprese e alle associazioni di vario tipo, da quelle ambientaliste a quelle culturali, fino a quelle professionali e di categoria. Il Cittadino per l'Ambiente. Il Festival darà spazio a momenti che prevedono la partecipazione attiva da parte dei cittadini. Ognuno di noi avrà così modo di dare il proprio contributo con gesti semplici e concreti finalizzati alla diffusione di comportamenti corretti. Parliamo di pulizia della città, della differenziazione e raccolta dei rifiuti, dell’utilizzo di mezzi di trasporto pubblici e alternativi. Allo stesso tempo sono previsti momenti di aggregazione con attività ludico-ricreative dedicati a famiglie e ragazzi dislocate in diverse zone del territorio cittadino, dal centro alla periferia.

Promotori & Partners 
Promotore del Festival è il Comune di Roma che, insieme all¹Assessorato alle Politiche Ambientali e del Verde Urbano e al Dipartimento X, ha ideato tutti gli incontri previsti nel programma.