La Posta Svizzera si affida alla tecnologia innovativa di Oxygen, l'azienda italiana leader in Europa nello sviluppo, produzione, vendita e distribuzione di veicoli elettrici leggeri, per rinnovare il parco di ciclomotori all'insegna della mobilita' ecosostenibile. Dall'azienda italiana 250 nuovi scooter a emissioni zero: l'ecoflotta piu' grande d'Europa per un taglio all'inquinamento e ai costi carburante per recapitare la corrispondenza in tutti i cantoni svizzeri con efficienza e nel pieno rispetto dell'ambiente. 

Una vera e propria svolta quella dell'azienda postale elvetica, da sempre sinonimo di affidabilita' e puntualita', che la pone all'avanguardia in fatto di rispetto per l'ambiente e risparmio energetico con la piu' grande flotta di scooter elettrici in Europa. Gli obbiettivi sono: massima efficienza e zero emissioni. L'accordo tra la Posta Svizzera e Oxygen è stato presentato il 23 Settembre scorso, nel corso di una conferenza stampa a Berna, presso la sede centrale della Posta Svizzera, e mira ad ammodernare il parco scooter, che oggi conta una flotta di circa 7.000 unita', dando un taglio all'inquinamento e ai costi del carburante in continua ascesa, senza rinunciare a prestazioni e affidabilita': gli scooter elettrici garantiscono infatti un risparmio importante rispetto agli stessi modelli alimentati a benzina. Un'iniziativa che dimostra la volonta' della Posta Svizzera di operare concretamente nel campo della Corporate Social Responsibility, coerentemente con il suo codice etico che prevede di conciliare ecologia, economia e valori sociali. La tecnologia Oxygen consente infatti di ottimizzare l'efficienza, abbattendo l'inquinamento acustico e atmosferico, migliorando al contempo il servizio per i propri clienti, la produttivita' e la soddisfazione dei propri dipendenti, impegnati in prima persona a mantenere l'ambiente piu' sano e pulito.